TRANSIZIONI DI ELIOS / OMAGGIO A GIULIANO GIULIANI

La mostra Transizioni di Elios / Omaggio a Giuliano Giuliani ripropone uno sguardo sul lavoro artistico di Giuliano Giuliani (1924-2017), accolto all’interno degli spazi che a partire dal 1966 hanno ospitato Elios, il suo multiforme laboratorio di riproduzioni eliografiche e fotostatiche, che oggi si è trasformato nel ristorante Libra, conservando in gran parte il clima di quegli spazi, da sempre un luogo attivo di scambio e comunicazione.
Un luogo nato da un pregevole progetto architettonico, che in una forma diversa vede riprendere oggi la traccia del lavoro manuale che ha sempre distinto quel laboratorio, ma anche quello artistico di Giuliani, dando spunto a riflessioni sulle mutazioni vitali delle architetture e dei suoi abitanti.
Un luogo che ha avuto sempre un occhio di riguardo verso l’arte, rispecchiando lo spirito dei tanti che qui approdavano servendosi del laboratorio, e anche grazie alla presenza dello stesso Giuliani, scultore di opere geometriche di grande formato, a volte disseminate nel laboratorio stesso.
L’esposizione di materiali di archivio dedicati alla figura di Giuliani, artista e imprenditore, propongono una rilettura dello spazio Elios, che riappare oggi con le sembianze e le attitudini della nuova attività.
L’inaugurazione vedrà l’esecuzione di una sequenza sonora in diretta, con brani musicali legati alla sperimentazione elettronica, in aderenza allo spirito “officina Giuliani”.
Iniziativa patrocinata da: Ordine Architetti Bologna
In collaborazione con: Archivio famiglia Giuliani
/
Cura e allestimento: Daniele Vincenzi / Camere Sonore
Ambientazione sonora: Maurizio Carli Moretti / Camere Sonore
Video e web: Aurora Toma
Fotografie: Oscar Ferrari

Ristorante Libra / ex laboratorio Elios, via Testoni 10 Bologna
31 gennaio 2017 > 11 febbraio 2018, orario 18.00/23.00
opening e sequenza sonora > mercoledì 31 gennaio 18.00/20.00
sabato 3 febbraio Art City White Night > 18.00/24.00
Ingresso gratuito